Imen Jane: una comunicazione efficace è anche sincera?

Quando si parla di comunicazione efficace e sincera, mi viene in mente il caso Imen Jane scoppiato in questi giorni.

Imen si è presentata sui social come un’economista, e in poco tempo ha raggiunto la soglia di 300.000 followers su Instagram.

Le sue storie sono state viste da moltissimi utenti, ha fondato un’azienda ed è perfino stata inserita su Forbes tra gli under 30 più influenti.

Finché non è venuto alla luce che Imen Jane non sembra essersi laureata e che quindi avrebbe costruito la sua carriera su un’immagine che non era reale.

La sua comunicazione è stata estremamente efficace, ma si può dire fosse anche sincera?

Sicuramente la capacità innata di Imen e la passione sono reali, e probabilmente avrebbe avuto successo anche senza mentire.

Leggi anche:  Anteprima su Facebook non funziona: che fare

Il punto è, però, che non lo sapremo mai, perché ha mentito.

Non sta a me giudicare le sue scelte, e non mi interessa farlo, quello che penso però è che non si può parlare davvero di una comunicazione efficace quando si basa su qualcosa che non esiste.

La gente merita sincerità.

Lo so, sembra strano, perché spesso il Personal Branding, soprattutto sui social, è molto distante dalla sincerità.

Quante volte ti è capitato di leggere dei post su  Instagram e pensare che la comunicazione era efficace, ma poco naturale? Che sembravano scritti più da un computer che da una persona?

Stesso discorso per i Blog, a volte trovo uno smoderato uso di parole chiave (keyword stuffing) in articoli che sarebbero comunque interessanti, forse anche di più, senza quell’eccesso.

Leggi anche:  Nuove funzionalità per monetizzare su Instagram

Il problema  quando sei sul web, è la ricerca a tratti esasperata dell’accettazione degli altri, della condivisione, di un nuovo follower.

La tentazione è forte, ma credo che misurare il proprio successo in base ai like e perdere, quindi, di vista la propria identità, sia molto pericoloso.

Il Personal Branding non significa soltanto avere dei followers, ma anche avere una buona reputazione, come nella vita di tutti i giorni, che si costruisce offrendo valore e una comunicazione sincera.

Ma comunicazione sincera, significa sempre comunicazione efficace?

Non è detto.

Io penso che comunque raccontare qualcosa così com’è, parlare di ciò che si conosce davvero, rimanendo se stessi, è un ottimo modo per presentarsi agli altri.

Leggi anche:  Il caso Chiara Ferragni: quando l'Influencer Marketing funziona

Gli Youtubers che preferisco, per esempio, sono quelli che non cercano di dare un’immagine di sé stereotipata.

Non ho mai seguito chi parla come se avesse la pozione magica, preferisco chi mostra gioie e dolori del proprio lavoro, chi si racconta come professionista ma anche come persona.

In generale sui social tutti vogliamo apparire migliori, ma c’è una sottile differenza tra il proporre la migliore versione di se stessi, e il proporre una versione che non esiste.

Foto Credit: Instagram ImenJane

 

Un pensiero riguardo “Imen Jane: una comunicazione efficace è anche sincera?

I commenti sono chiusi.