Aggiornare un vecchio articolo: a cosa serve e come fare

Perché aggiornare un vecchio articolo del Blog quando potresti tranquillamente scriverne uno nuovo?

Aggiornare un vecchio articolo e migliorare il posizionamento

Una delle ragioni, ma non di certo l’unica, è che un vecchio articolo ha già un suo posizionamento sulla SERP e il rischio nello scriverne uno nuovo è di dover ricominciare da capo.

Lo scopo principale di questa operazione, quindi, è di mantenere o migliorare il posizionamento raggiunto e risultare più freschi agli occhi di Google.

Naturalmente il requisito fondamentale è che si tratti realmente di un vecchio articolo e che generi del traffico.

Se non ricevi traffico su quella specifica pagina, il lavoro risulterebbe inutile.

Come aggiornare un vecchio articolo del Blog?

Ci sono molte tecniche che si possono mettere in pratica, oggi te ne suggerisco 5:

Leggi anche:  Perché aprire un Blog? 6 buone ragioni per aprirlo o non aprirlo :)

1. Aggiorna il contenuto: aggiungi ulteriori dettagli, nuovi paragrafi, un indice se non lo hai ancora fatto.

Questo tipo di aggiornamento può essere molto light, semplicemente con aggiunta di qualche dettaglio, oppure più profondo con un contenuto strutturato che faccia la differenza.

2. Cambiare il titolo? Forse quando hai scritto l’articolo non hai fatto una ricerca seria sulle keywords, ma modificare il titolo e cambiare il contenuto è quasi come scrivere un nuovo articolo, quindi ci sarebbe da chiedersi, ha senso farlo?

Se scegli comunque di cambiare il titolo ricorda di mantenere la keyword già  in uso, e di pensare a un titolo accattivante e che rispecchi il contenuto in pieno.

Leggi anche:  La differenza tra creare un Blog e guadagnare

Una volta modificato il titolo, cambia la Url e fai il redirect della vecchia url per evitare di perdere il traffico guadagnato;

3. Aggiungi o Utilizza nuove immagini: la scelta di usare nuove immagini o di aggiungerne ulteriori ovviamente dipende dall’impostazione del tuo articolo, dalla lunghezza e dal tema.

Ricorda sempre di ottimizzarle con il tag alt e in generale non trascurare la SEO optimization;

4. Sfrutta i link interni: per dare autorevolezza al tuo vecchio articolo, linkalo in articoli più recenti, in questo modo gli sarai maggiore visibilità nel Blog.

5. Aggiorna la data: agli occhi di Google la data può essere un fattore importante. Ci sono argomenti evergreen per cui non è necessario avere una data, ma soprattutto quando si parla di argomenti in cui avvengono continui cambiamenti ( il digital marketing per esempio:)) una data fa subito capire la freschezza dell’articolo.

Leggi anche:  Crea un Blog che ti somigli

Ovviamente anche in questo caso non scordare di fare redirect per evitare di generare errore 404.

Condividi l’aggiornamento

Un ultimo suggerimento: se deciderai di aggiornare un vecchio articolo, non lasciarlo in un cassetto ma racconta alla tua audience in che modo il tuo articolo può avere un valore anche dopo tanto tempo:

  • Manda una mail;
  • Pubblicizzarlo sui social;
  • Fallo comparire nella Home.

Un pensiero riguardo “Aggiornare un vecchio articolo: a cosa serve e come fare

I commenti sono chiusi.