Link interni SEO: come sfruttarli al meglio

Link interni SEO, html, wordpress Perché usare i link interni SEO? A cosa servono? Influiscono sul posizionamento? Come sfruttarli in un Blog?

Scrivo quest’articolo perché recentemente in un gruppo SEO ho letto un post in cui si ponevano alcune di queste domande e mi sono resa conto che:

  • Non tutti, soprattutto chi è alle prime armi, conoscono il valore e l’importanza dell’ottimizzazione dei link interni;
  • Molti confondono i link interni con gli anchor text inseriti in una stessa pagina all’interno del testo (es. Indice).
  • Alcuni, erroneamente, pensavi che contano solo i backlink, cioè i link da siti esterni, ma in realtà si tratta solo di due elementi altrettanto importanti, ma con funzioni diverse.

Oggi cercheremo di dare risposta ai tanti interrogativi che spesso si aggirano intorno ai link interni SEO.

Cosa sono i link interni SEO?

I link interni SEO sono dei collegamenti ipertestuali tra diverse tipologie di contenuto all’interno di un sito, tra cui:

  • pagine con pagine;
  • articoli con articoli;
  • articoli con pagine;
  • articoli o pagine con immagini.

Perché usare i link interni SEO

I link interni hanno un valore molto importante perché sono utili sia ai fini del posizionamento e dell’ottimizzazione SEO, sia per spingere gli utenti a visitare alcune pagine, in particolare ci sono almeno 6 buoni motivi per utilizzarli:

  1. Aiutano Google a comprendere la gerarchia e la correlazione tra pagine o articoli attribuendo valore alle url che vengono inserite come link o alle parole chiave utilizzate;
  2. Aiutano l’utente a trovare informazioni o approfondimenti, se usati correttamente;
  3. Migliorano l’indicizzazione di alcune pagine, poiché spingono gli spider di Google a scansionarle;
  4. Aumentano il tempo speso sul sito, in quanto i collegamenti interni indirizzano gli utenti verso altre pagine o articoli;
  5. Hanno valore SEO poiché rendono il contenuto più fruibile e migliorano la User Experience delle pagine di un sito;
  6. Nel caso del Blog possono aiutare a migliorare la visibilità anche di vecchi articoli.

Link interni: best practices

Per valorizzare i link interni, non basta inserirli in un contenuto, è importante anche saper dove e come posizionarli e dar loro la giusta rilevanza; suggerisco quindi di seguire alcune regole d’oro che potrebbero migliorarne le performance:

  • Inserire i link nella parte alta della pagina o dell’articolo, Google gli attribuirà più valore;
  • Cercare di usare i link solo con contenuti davvero pertinenti che portino un’informazione o un approfondimento e che siano una sorta di appendice di ciò che stiamo leggendo;
  • non c’è un limite, ma non conviene utilizzare troppi link nella stessa pagina, io non vado oltre i 10-15 per non influenzare la UX;
  • Sfruttare alcune keyword su cui ci si vuole posizionare, collegandole a contenuti di valore.

Link interni: errori da evitare

Per evitare penalizzazioni è importante fare attenzione ad alcuni errori che spesso mi è capitato di riscontrare e che possono inficiare tutto il lavoro che è stato fatto sui link:

  • Broken links, link che portano ad una pagina linkata che presenta errore 404;
  • Non distinguere il colore del link dal testo;
  • Usare no-follow su link interni;
  • Confondere l’utente con link poco pertinenti;
  • Dimenticare di mettere i link verso alcune pagine, lasciandole scoperte;
  • Avere articoli com molti link interni e altri zero;
  • Esagerare con link esterni al testo (es. nel Footer o nella barra laterale);

Di norma, è preferibile utilizzare i link dentro un contenuto per dar valore alla pagina su cui si verrà reindirizzati, è, infatti, a quella tipologia di link che Google attribuisce più valore, poiché ne ha anche per l’utente.

Come inserire link interni WordPress

Inserire i link interni su WordPress è un’operazione semplicissima, che non richiede conoscenze di HTML o della struttura di link interni, in quanto si utilizza direttamente l’Editor di testo.

Gli step da compiere sono 3:

  • posizionarsi con il cursore selezionando la parola o la frase in cui si desidera inserire un link;
  • cliccare sul simbolo della catena presente nel Menu dell’editor

  • inserire la url verso cui si desidera che gli utenti vengano reindirizzati.

Come sfruttare i link interni in un Blog

In un Blog i link di collegamento sono molto utili a creare una rete di articoli per argomenti simili o affini, e possono essere importanti anche per facilitare la creazione di un Calendario editoriale basato su articoli correlati.

Un esempio pratico lo troviamo già in quest’articolo:

Internal linking verso articoli già esistenti

  • ho inserito alcune riflessioni sulla SEO, che quindi mi permettono di collegare quest’articolo all’articolo su come ottimizzare la SEO;
  • parlo di anchor text, posso linkare all’articolo pertinente;
  • Si fa cenno agli errori 404, altro articolo correlato.

Spunti per il Calendario editoriale

Parlo di link building, che potrebbe essere il tema di un prossimo articolo e che mi permetterà di approfondire anche un altro tema, quello legato ai link esterni e alla link juice.